Libero Community Blog Video News Mail Search ADSL & Internet
  Cerca le notizie    nel web 
  Mattutino | Newsletter   Meteo 
 
   le nuove news
   come eravamo
   editoriali
   webmagazine
   speciali
   noi2000
   gossip
   internet life
   newsletter

DISCOTECHE TRA BALLI E DIVIETI 
Esiste un "problema discoteca"?

Stragi del sabato sera, abuso di alcol e droga: un tema che torna periodicamente alla ribalta. Dove finisce il divertimento e inizia il rischio? La parola ai protagonisti

Periodicamente le cronache si interessano a episodi che accadono nelle discoteche o nei loro immediati dintorni. Spesso nelle fine settimana i media registrano una lista di gravi incidenti stradali in cui, soprattutto ragazzi giovani, lanciati a velocità folli con le loro auto, perdono il controllo e si schiantano con tutte le conseguenze del caso. Sono le "morti del sabato sera", forse frutto di quella "febbre" e di quella perdita di energia che pervade chi scarica tutta la sua capacità di controllo tra decibel e luci colorate.

Nel 2003 fu approvato un disegno di legge che imponeva la chiusura delle discoteche alle 3 della notte. Il popolo discotecaro, tra cui anche molti politici e gestori si ribellò, qualcuno gridò che era anticostituzionale, mentre per il Moige (Movimento Italiano Genitori) il provvedimento era un primo passo verso una maggiore attenzione e tutela per i figli.

Chi difende il "popolo della notte", invece parla di montature: gli incidenti stradali accadono sempre e hanno a che fare anche con il numero di persone che si spostano durante i week-end. Si può abusare dell'alcol anche andando al cinema o a una sagra di paese, non solo nei locali.

Ma, allora, esiste un "problema discoteche" oppure tutto è riconducibile a un'amplificazione dei media che pone in forzata relazione fatti che, in realtà, non sono direttamente connessi con il mondo del divertimento notturno? Sull'argomento e su molto altro abbiamo intervistato, i responsabili del Moige, dj come Roberto Ferrari e Claudio Coccoluto e i rappresentanti dei gestori dei locali da ballo (Silb). Ecco il loro punto di vista e le loro opinioni, che possono aiutare a farsi un'idea chi ancora non ne ha una.

24  dicembre  2004

  Gianbattista Pinna
  dalla rete
Moige Il sito ufficiale
Silb Il sito ufficiale
Bus della notte Per limitare le stragi

  sommario
Esiste un "problema discoteca"? 
Chi ha paura del Moige? 
Coccoluto: «Solo interessi economici» 
Contro le stragi, la discoteca segue la moda 
Un dj dallo spazio 
Claudio Coccoluto
«Se sei o sette anni fa ci fossero state delle statistiche serie avrebbero rilevato più incidenti di oggi. Come osservatore del pubblico della notte, penso che le pastiglie o la droga in genere siano ormai fuori moda. Io vivo la droga come un nemico, un concorrente: se un giovane mi dicesse che si è divertito perché ha preso una pastiglia e non con la mia musica, avrei fallito nel ruolo di intrattenitore».
© ITALIAONLINE 2017 - P. IVA 03970540963 -  Pubblicità  - Aiuto  - Info  - Condizioni d'uso  - Privacy  - Libero Easy