Libero Community Blog Video News Mail Search ADSL & Internet
  Cerca le notizie    nel web 
  Mattutino | Newsletter   Meteo 
 
   le nuove news
   come eravamo
   editoriali
   webmagazine
   speciali
   noi2000
   gossip
   internet life
   newsletter

 
Quando la vacanza è una fregatura

Prenotazioni annullate, voli che non partono, pubblicità non veritiere: aumentano i casi di vacanze-bidone

Vacanze, tempo di relax e divertimento. Ma non è sempre così. Sono migliaia gli italiani a cui gli incovenienti rovinano le tanto agognate ferie estive. È quanto emerge dal bilancio tracciato da Telefono Blu per i mesi di giugno e luglio: oltre 3mila chiamate ai 10 centralini attivi in tutta Italia e oltre 4500 segnalazioni trasmesse online, per un totale di 40mila persone coinvolte. Un trend negativo in leggero aumento rispetto allo scorso anno (+4%).

Nel 21% dei casi le lamentele riguardano di problemi riscontrati nei pacchetti viaggio. Le truffe più recenti sono state riscontrate, durante il week end appena trascorso, a Milano, destinazione Papeete e Cuba. Gli utenti hanno denunciato disagi che consistono in disdette, contratti non rispettati, rinunce, problemi insorti prima e durante il viaggio, non corrispondenza del contratto. Il 16% dei casi riguarda invece problemi coi mezzi di trasporto, ossia ritardi di aerei, treni o navi, disagi negli scali, mezzi sostituiti dopo avaria e voli mai partiti. Per gli automobilisti invece le immancabili code in autostrada e ai caselli. Il 18% si è invece lamentato per la scarsa qualità del servizio ricevuta una volta giunto a destinazione: annullamenti di prenotazioni in alberghi, residence, case in affitto anche i pochi giorni prima della partenza. O ancora furti, scarsa pulizia, problemi legati al cibo (con la bella stagione i casi di intossicazione alimentare triplicano – vedi box) e pubblicità non veritiera. Per finire il 15% delle lamentele è legato alle ricettività della località turistiche: servizi offerti, possibilità di recepire informazioni, parcheggi e multe. L'11% riguarda le emergenze ambientali, il 10% prezzi alti e abusi.

Le segnalazioni giunte sono state fatte per lo più da lombardi (17%), laziali (13%) ed emiliani (10%). Le regioni più segnalate risultano invece Emilia Romagna (9%), Liguria (8%), Sardegna e Toscana (7%). Le località straniere più segnalate risultano invece il Mediterraneo, le capitali europee con Parigi e Londra in testa, Mar Rosso ed Egitto, Caraibi, Maldive. L'incremento delle denunce potrebbe far sì che a fine stagione le segnalazioni superino quota 17mila dell'estate 2003. Nonostante l'aumento, l'Osservatorio di Telefono Blu ritiene che oltre il 60% dei vacanzieri non segnali il proprio caso.

3  agosto  2004

  Grazia Di Dio
  dalla rete
Sos viaggiatore A cura di Telefono Blu
Canale viaggi Voli low cost, vacanze last minute e non solo
Radio Rai Cciss, viaggiare informati
  articoli correlati
Polizza fantasma Le richieste più strane per le coperture assicurative
Vacanza senza sorprese Come far filare tutto liscio

vai all'archivio di economia

Non solo pessimismo
«Un'estate in netta ripresa rispetto le previsioni di crisi che dovrebbe tacitare le tante grida al lupo degli operatori -sottolinea Pierre Orsoni presidente di Telefono Blu-. Tutto dipende dai prezzi che se saranno ribassati daranno ottimi risultati e pare che la tendenza sia oramai questa. Buoni anche i viaggi all'estero visto che si sono ridotti i prezzi, grazie ai last minute ed in crescita il mercato low cost, triplicato rispetto 2003. Buoni anche i prezzi in molte zone d'Italia. Scarsi invece i progressi verso la qualità del prodotto. Gli investimenti sono ancora pochi.
© ITALIAONLINE 2017 - P. IVA 03970540963 -  Pubblicità  - Aiuto  - Info  - Condizioni d'uso  - Privacy  - Libero Easy