Libero Community Blog Video News Mail Search ADSL & Internet
  Cerca le notizie    nel web 
  Mattutino | Newsletter   Meteo 
 
   le nuove news
   come eravamo
   editoriali
   webmagazine
   speciali
   noi2000
   gossip
   internet life
   newsletter

 
I dominatori
del tubo catodico

Chiuso il 2004, è tempo di bilanci anche per la stagione televisiva

Con una partenza "boom" su Raiuno (7.052.000, share 39.25% di media e picchi di oltre 11 milioni con più del 50% di share), "Stasera pago io...Revolution" di Fiorello è lo show più visto del 2004. Maria De Filippi, con il suo "C'è posta per te" su Canale 5, ha chiuso la stagione vincendo con un distacco di quasi 9 punti di share su "Il cielo è sempre più blu" di Giorgio Panariello su Raiuno (31,58% contro 23,35%). Deludente il ritorno di Raffaella Carrà su Raiuno con "Sogni": partito al 31,58% con 7.092.000 è poi crollato al 25.66% con 5.291.000 spettatori sotto i colpi da "La Corrida" di Gerry Scotti (6.692.000, 30.49% di media).

Se Fiorello domina la prima serata, l'access prime time è indubbiamente territorio di Paolo Bonolis. Con il trionfo di "Affari tuoi" su Raiuno (valori medi sui 10 milioni di spettatori e circa il 36% di share, con punte di 11 milioni e mezzo e oltre il 40%) lo showman romano spiazza Antonio Ricci, che con "Striscia la notizia" di Canale 5 ha registrato un calo di ascolti rispetto agli anni scorsi (media del 23,2% di share e di oltre 6 milioni e mezzo di telespettatori), nonostante le interminabili polemiche sui valori dell'auditel.

Per le fiction, la rivelazione dell'anno è "Elisa di Rivombrosa" di Cinzia Th Torrini. Canale 5, grazie allo sceneggiato, ha avuto in tredici puntate una media del 30.9% di share, con un picco di 13.513.000 (share 53.26%) per l'atto finale. La rete ammiraglia della tv di Stato ha risposto all'offensiva di Mediaset con "Orgoglio" (in 13 puntate ha avuto una media di 8.516.000 spettatori, con il 30.5% di share, con un'ultima puntata boom da 11.352.000, 38.82%) e l'inossidabile Lino Banfi di "Un medico in famiglia", che ha raggiunto il 41,61% con 11.857.000 contatti. Cifre record anche per la miniserie "Borsellino" su Canale 5, con 35.6%, 9.973.000 nella prima parte e 41.94%, 11.694.000 nella seconda.

Nell'ambito dei reality show, "L'isola dei famosi 2" ha rappresentato un vero e proprio successo. Chiudendo con una finalissima da quasi 11 milioni di spettatori (46,02% di share), il programma di Simona Ventura ha registrato un record che lo fa entrare nella top ten dei programmi più visti dell'anno auditel: in percentuale, esclusa la finale del festival di Sanremo, è stato il programma più visto dell'anno e lo show più seguito di Raidue negli ultimi dieci anni.

Se con i naufraghi di Samanà la Ventura ha avuto più di un motivo per sorride, tra i cantanti di Sanremo ce ne sono altrettanti per piangere. Al di là dell'aspetto artistico del Festival, infatti, per trovare dati di ascolto più bassi in valori assoluti (ha chiuso con 12.261.000, pari al 43.92% di share nella prima parte e 7.571.000 con il 53.73% nella seconda) bisogna risalire alla finale dell'edizione 1991.

L'infelice 54^ edizione del Festival della canzone Italiana, tuttavia, non è la sola nota dolente del panorama televisivo 2004. Schiacciato nella guerra tra Bonolis e Ricci, Enrico Papi ha dovuto alzare bandiera bianca e assistere impotente alla chiusura di "Sarabanda", il quiz musicale di Italia Uno. Tra i programmi flop anche "Excalibur-Lunedì d'Italia" su Raidue di Antonio Socci (che ha oscillato tra il 4% e poco piu' del 5% di share in prima serata) e sulla stessa rete "Belli per sempre", il reality sulla chirurgia estetica sospeso dopo la prima puntata.



10  gennaio  2005

  Gigi De Sanctis
  dalla rete
Auditel Dal 1986 rileva l'ascolto della tv a livello nazionale e regionale
Rai il sito ufficiale della televisione di Stato
Mediaset Il sito ufficiale della principale tv privata

vai all'archivio di società

Top of the flop
Nei flop del 2004 l'insuccesso di "Luisa di Sanfelice", la fiction diretta dai fratelli Taviani per Raiuno con un ascolto decisamente al di sotto della media di rete: 4.634.000 (share 16,67%), "Diritto di difesa" su Raidue con Martina Colombari, partita dal 10% e sospesa dopo 4 puntate per essere precipitata con un episodio al 6%. Sconfitta anche per il "Maigret" interpretato da Sergio Castellitto su Canale 5 con una media nelle due serate di 5.308.000 (share 19,99%), davvero uno scarso risultato rispetto alle attese. Poca fortuna anche per "Le cinque giornate di Milano" su Raiuno con il 19.46% nella prima parte e il 20.86% nella seconda. Fermato a un passo dal raddoppio il serial di Canale 5, "Cuore contro cuore" e nessun seguito, dopo gli scarsi ascolti, per "La omicidi" su Raiuno.
(Fonte: Ansa)
© ITALIAONLINE 2017 - P. IVA 03970540963 -  Pubblicità  - Aiuto  - Info  - Condizioni d'uso  - Privacy  - Libero Easy